Pensioni regolarmente pagate il 1° aprile. No alle fakenews del Coronavirus

Le pensione saranno pagate regolarmente il 1° aprile. Niente allarmismi per i pensionati e le pensionate. Allarmismi che andrebbero ad aggiungersi all’emergenza e alla confusione che già caratterizza i difficili giorni che stiamo tutti vivendo.

Il Coronavirus ha inevitabilmente cambiato tutte le nostre abitudini ma non quelle dell’Inps che, dopo la diffusione di alcune fakenews in merito alla possibilità di una dimezzazione dell’importo delle pensioni di aprile, ha precisato che saranno, come già previsto, pagate il primo giorno del mese. Inoltre – ha sottolineato l’ente previdenziale in una nota – dal prossimo mese i pensionati che ricevono un trattamento tra tre e quattro volte il minimo riceveranno un assegno comprendente una rivalutazione al 100% (e non più al 97%): si tratta di un lieve aumento per chi riceve tra i circa 1.540 e i circa 2mila euro. Nell’assegno di aprile saranno compresi anche i mancati aumenti dei tre precedenti mesi del 2020 ( arretrati di gennaio, febbraio e marzo)

Si tratta di un aumento soprattuto simbolico: la cifra sarà solo leggermente più alta.

Pensioni, le date di pagamento del 2020 nei prossimi mesi:

Aprile: mercoledì 1 aprile sia alle Poste che in banca.

Maggio: sabato 2 maggio alle Poste e lunedì 4 maggio in banca.

Giugno: sia alle Poste che in banca lunedì 1 giugno.

Luglio: per Poste e banche mercoledì 1 luglio.

Agosto: alle Poste sabato 1 agosto, in banca lunedì 3 agosto.

Settembre: martedì 1 settembre sia alle Poste che in banca.

Ottobre: giovedì 1 ottobre per Poste e banche.

Novembre: sia alle Poste che in banca lunedì 2 novembre.

Dicembre: martedì 1 dicembre sia per le Poste che in banca.

Tredicesima: verrà erogata insieme all’ultima mensilità, sia alle Poste che in banca martedì 1 dicembre.

Ricevi tutte le notizie

Iscriviti subito alla nostra Newsletter







Dichiaro di aver letto e compreso la vostra Privacy Policy.*