Breve guida al nuovo Assegno Unico Universale

Nel 2022 l’Assegno Unico e Universale sostituisce una serie di strumenti in vigore a sostegno delle famiglie con figli. Vediamo le caratteristiche di questa nuova misura e come richiederla.

Che cos’è l’Assegno Unico e Universale? 

Si tratta di un sostegno economico alle famiglie riconosciuto per ogni figlio minorenne a carico fino alla maggiore età e, a certe condizioni, fino al 21esimo anno di età. Per ogni figlio a carico con disabilità l’assegno viene corrisposto senza limiti di età. 

L’assegno, istituito con il D. Lgs. 230/2021, si definisce: 

  • unico, perché semplifica gli interventi in favore delle famiglie con figli, 
  • universale, perché è garantito a tutte le famiglie con figli a carico residenti e domiciliate in Italia, anche in assenza di ISEE o con ISEE superiore a 40.000 euro. 

La misura sarà operativa da marzo 2022 e sostituirà una serie di strumenti di welfare a sostegno della famiglia e della natalità, in particolare:  

Dal 1° gennaio 2022:

  • Bonus bebè  
  • Bonus mamma domani  
  • Fondo di sostegno alla natalità  

 Dal 1°marzo 2022:

  • Assegno dei Comuni per i nuclei familiari con almeno tre figli minori  
  • Assegno temporaneo per i figli minori  
  • Detrazioni fiscali per i figli  
  • Assegno per il nucleo familiare per nuclei familiari con figli e orfanili 

A chi spetta l’Assegno Unico e Universale? 

L’Assegno Unico e Universale è riconosciuto ai nuclei familiari: 

  • Per ogni figlio minorenne a carico e, per i nuovi nati, a decorrere dal 7° mese di gravidanza;  
  • Per ogni figlio disabile a carico senza limiti di età  
  • Per ogni figlio maggiorenne a carico, fino al compimento dei 21 anni, per il quale ricorra almeno una delle seguenti condizioni:  
    • frequenti un corso di formazione scolastica o professionale, ovvero un corso di laurea;  
    • svolga un tirocinio ovvero un’attività lavorativa e possieda un reddito complessivo (riferito all’anno della domanda) inferiore a € 8.000 annui;   
    • sia registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l’impiego;  
    • svolga il servizio civile universale. 

Si stima che il nuovo provvedimento interesserà circa 9,5 milioni di famiglie.

Quando va presentata la richiesta? 

Le domande si possono presentare dal primo gennaio 2022, insieme alla dichiarazione ISEE, necessaria per il calcolo dell’importo dell’assegno. Presentando la domanda entro il 30 giugno 2022, si avrà diritto agli arretrati da marzo.  

Ai nuclei familiari percettori del Reddito di cittadinanza l’assegno è corrisposto d’ufficio dall’INPS, senza necessità di presentare apposita domanda. 

Come fare la richiesta? 

È possibile fare domanda: 

  • sul sito dell’Inps seguendo la procedura descritta nel video tutorial su YouTube 
  • tramite il Contact center dell’Inps  
  • tramite patronati e Caaf 

Visita il sito del Caaf Cgil per scaricare l’elenco di documenti e requisiti per l’assegno unico e universale, clicca qui.

Trova la sede più vicina a te al seguente link: https://caaf.it/trova-il-tuo-caaf/.

Quando avviene il pagamento? 

Il pagamento è previsto a marzo per coloro che hanno presentato domanda entro il 28 febbraio 2022, mentre per le domande presentate dal 1° marzo in poi il pagamento avverrà il mese successivo alla presentazione. Per i nuovi nati l’Assegno è riconosciuto a partire dal settimo mese di gravidanza, ma la richiesta va presentata dopo la nascita del figlio di cui serve il codice fiscale. 

L’assegno viene erogato direttamente dall’Inps, che effettua il versamento tramite bonifico bancario all’IBAN indicato al momento della richiesta.

Qual è l’importo? 

L’importo è determinato sulla base della condizione economica del nucleo familiare tenendo conto dell’ISEE e diminuisce all’aumentare dell’ISEE. Per ciascun figlio minore va da 175 euro (ISEE fino a 15.000€) a 50 euro (senza ISEE o con ISEE pari o superiore a 40.000€). Sono inoltre previste delle maggiorazioni per figli minorenni con disabilità, per famiglie con tre figli o con entrambi i genitori lavoratori. 

ISEEFiglio minorenneFiglio maggiorenne fino a 21 anniFiglio disabile da 21 anni in su
Fino a 15.000175 €85 €85 €
20.000150 €73 €73 €
25.000125 €61 €61 €
30.000100 €49 €49 €
35.00075 €37 €37 €
da 40.00050 €25 €25 €
Importi dell’assegno – Fonte: MEF
ISEEPer ciascun figlio
dal terzo in poi
Per ciascun figlio in casi
di genitori entrambi lavoratori
Fino a 15.000 €85 €30 €
20.000 €71 €24 €
25.000 €57 €18 €
30.000 €43 €12 €
35.000 €29 €6 €
da 40.000 €15 €0 €
Maggiorazioni variabili in base all’ISEE – Fonte: MEF
MaggiorazioneImporto
Per ciascun figlio in caso di madre con meno di 21 anni20 €
Per nucleo con 4 o più figli100 €
Figlio minorenne non autosufficiente105 €
Figlio minorenne con disabiltà grave95 €
Figlio minorenne con disabiltà media85 €
Figlio maggiorenne con disabilità80 €
Maggiorazioni fisse indipendenti dall’ISEE – Fonte: MEF

Per il triennio 2022-24 e i mesi di gennaio e febbraio 2025, si prevede una maggiorazione di carattere transitorio, che tuteli i nuclei familiari con ISEE inferiore a 25.000 euro, riducendo eventuali differenze negative tra il nuovo Assegno e la somma dei trattamenti vigenti. Secondo le stime della relazione tecnica del decreto, la maggiorazione riguarderebbe circa 200.000 famiglie (meno del 3% del totale delle famiglie con figli minori di 21 anni). 

Secondo il MEF l’importo base di 175 euro a figlio esteso fino ai 15 mila euro di ISEE dovrebbe riguardare la metà delle famiglie italiane.  

L’INPS ha messo a disposizione un simulatore online, che consente di calcolare l’importo mensile dell’assegno. Il servizio è accessibile liberamente senza credenziali nella pagina dedicata nel sito www.inps.it.

Per assistenza, rivolgiti alla sede del Caaf Cgil più vicina a te, clicca qui per trovarla.

Ascolta Sandra Rodella, responsabile fiscale Caaf Cgil Nordest, che su Tv7 illustra le caratteristiche dell’Assegno Unico e Universale.

Ricevi tutte le notizie

Iscriviti subito alla nostra Newsletter







Dichiaro di aver letto e compreso la vostra Privacy Policy.*


Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.