Per il risparmio energetico domestico

CasaPrimaCosa-LogoLa casa per gli italiani è da sempre “croce e delizia”, visto che il 72,4% delle famiglie è proprietaria dell’abitazione in cui vive; l’8,6% dispone dell’abitazione ad altro titolo e il 18% è in affitto, mentre l’edilizia pubblica rappresenta “solo” il 4% del patrimonio abitativo totale collocandoci all’ultimo posto in Europa. I nuclei famigliari composti da anziani rappresentano il 38% del totale delle abitazioni di proprietà. Negli ultimi anni la spesa per l’abitazione (affitti, mutui, imposte) è cresciuta in modo esponenziale, lo stesso vale per le spese di gestione e per le utenze: elettricità, riscaldamento, gas, acqua, smaltimento dei rifiuti.

Lo Spi Cgil ha promosso, insieme a Cgil, Fillea, Flc, Fiom, Federconsumatori, Sunia, AeA, Auser, Si alle rinnovabili No al nucleare, una grande campagna d’informazione e sensibilizzazione tra i pensionati/e e i cittadini/e sul tema del risparmio energetico abitativo anche al fine di sostenere e incrementare la produzione di energie rinnovabili.

L’opuscolo “Casa Prima Cosa” è disponibile in distribuzione presso le sedi territoriali Spi Cgil. (clicca QUI per sapere dove)

Scarica QUI il manifesto dell’iniziativa

Ricevi tutte le notizie

Iscriviti subito alla nostra Newsletter







Dichiaro di aver letto e compreso la vostra Privacy Policy.*