Comunicati Stampa

In Veneto due lavoratori su cinque dichiarano meno di mille euro netti al mese. Cresce il potere d’acquisto di lavoratori autonomi e imprenditori, cala quello dei dipendenti.

BRESSAN: “aumentano le disuguaglianze sociali, bisogna intervenire” VENEZIA. Da una parte, i lavoratori dipendenti, che vedono eroso il loro potere d’acquisto. Dall’altra,  i lavoratori autonomi e gli imprenditori, che invece godono di una accresciuta capacità di spesa. In mezzo, i pensionati, che riescono a fare fronte al costo della vita…

… continua

Dopo il taglio delle rivalutazioni ecco il conguaglio-beffa che penalizzerà 400 mila pensionati veneti

Di Girolamo (segreteria Spi Cgil Veneto): “altro che governo del cambiamento, questo è il governo del peggioramento” Sabato 1 giugno manifestazione unitaria a Roma per protestare contro le politiche dell’esecutivo Conte Dopo il danno, ecco la beffa. Che arriverà puntuale dopo le elezioni europee – essendo un provvedimento decisamente impopolare…

… continua

CROLLANO I TRASFERIMENTI STATALI, SI IMPENNANO I TRIBUTI LOCALI – IL FLOP DEL FEDERALISMO FISCALE IN VENETO 

IL REPORT SOCIOECONOMICO DELLO SPI CGIL DEL VENETO Nel 2018 i Comuni della nostra regione hanno ricevuto da Roma 500 milioni in meno rispetto al 2009 e i sindaci hanno aumentato addizionale Irpef (+70,8%) e imposte immobiliari (+42,1%) Dall’indagine emerge anche che due veneti su cinque guadagnano meno di 15…

… continua

In 700 a Vicenza per difendere i diritti e la dignità dei pensionati. Pronta la mobilitazione in tutto il Veneto. Le richieste: «Fiscalità più equa, rivalutazioni e una legge nazionale per la non autosufficienza»

Dopo la grandissima partecipazione alla manifestazione unitaria nazionale del 9 febbraio a Roma #FuturoalLavoro, 700 pensionate e pensionati sono oggi a Vicenza per continuare la mobilitazione e far sentire la propria voce anche a livello “locale”. I pensionati di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp del Veneto si sono ritrovati…

… continua

COSTO DELLA VITA E RIVALUTAZIONE, AD APRILE ARRIVANO I TAGLI DEGLI ASSEGNI PER 400 MILA PENSIONATI VENETI

Di Girolamo (Spi Cgil): “siamo il bancomat del governo, noi continueremo la nostra mobilitazione” Le lettere dell’Inps stanno già arrivando nelle case di molti pensionati veneti. E la comunicazione non è di quelle gradite. L’Ente previdenziale, infatti, annuncia che l’assegno è stato ricalcolato secondo l’articolo 1, comma 260, della legge…

… continua

DONNE DISCRIMINATE ANCHE SULLA PREVIDENZA: LE PENSIONATE VENETE PERCEPISCONO LA METÀ RISPETTO AI “COLLEGHI” MASCHI

Donne discriminate nel mondo del lavoro? Non solo. Donne discriminate anche nel mondo delle pensioni. Perchè, se è vero che gli stipendi per le lavoratrici in troppi settori (e a parità di mansione) sono decisamente inferiori a quelle degli uomini, anche gli assegni previdenziali confermano lo stesso poco invidiabile trend.…

… continua

FEMMINICIDIO A MARGHERA: CLAUDIA BORTOLOZZO UCCISA DAL MARITO. Bettella, coordinamento Donne Spi Cgil: “si trattava, pare, di persone con disagio mentale. Ci lasciano stupite le prime dichiarazioni, che nessuno avesse sospettato. L’attenzione dei servizi sociali e sanitari che li avevano in carico doveva essere massima”

Venezia, 22 febbraio 2019 – Ennesimo femminicidio in Veneto: è accaduto poche ore fa a Marghera. La vittima, Claudia Bortolozzo, 52 anni, uccisa per mano del marito. Uno schema che si ripete perché la caratteristica principale dei femminicidi è la maturazione in ambito familiare o all’interno di relazioni sentimentali. “Leggiamo…

… continua