Comunicati Stampa

Nel Veneto oltre 180 mila anziane ultraottantenni vivono sole

L’allarme dello Spi Cgil: «Regione e Comuni non possono abbandonarle, servono politiche adeguate» È una “malattia” silenziosa che colpisce soprattutto le persone molto anziane. Si chiama solitudine e porta con sé conseguenze a volte drammatiche, come testimoniato anche dall’emergenza Covid. A subirne le conseguenze più gravi sono le donne e…

… continua

Badanti straniere senza obbligo di tampone, ma con obbligo di quarantena: «Dove? La Regione trovi la soluzione»

L’appello di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil del Veneto Venezia-Mestre, 17 settembre 2020 – Sono circa 80mila in Veneto, regolari e non. Due terzi sono straniere, senza una vera e propria rete di appoggio in Italia, e di queste si stima che più della metà provengano da paesi dell’Est Europa, con…

… continua

Case di riposo in Veneto, «no agli spot elettorali. Serve una riforma strutturale per evitare nuove stragi»

Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil ritengono insufficienti e inadeguati i 30 euro di quota di accesso sperimentale introdotta dalla Regione nei giorni scorsi Venezia-Mestre, 11 settembre 2020 – «Per scongiurare nuove stragi nelle case di riposo venete servono riforme strutturali e non spot elettorali. In questo momento, però,…

… continua

Riduzione di investimenti, tagli e fondi inutilizzati: «Il Covid non sia il pretesto per penalizzare ancora il sistema pubblico a favore del privato»

La denuncia di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil del Veneto Diminuzione dei posti letto e del numero di impegnative di cura domiciliare, riduzione del personale delle Ulss, trasferimento di risorse dal pubblico al privato: la sanità veneta, che pur risulta fra le migliori in Italia, era “malata” ben prima dell’emergenza…

… continua

Veneto sempre più anziano, gli ultraottantenni sono quasi 350 mila. Bressan (Spi Cgil Veneto): “serve un nuovo welfare. Recuperiamo risorse con la lotta all’evasione”

Sono state le “prime” vittime del Coronavirus ma al di là delle loro fragilità continuano a rappresentare una risorsa per tutti, figli e nipoti in testa. Gli ultraottantenni nella nostra regione sono sempre più numerosi ed è per questo che la politica, sia locale che nazionale, deve mettere in campo…

… continua

Case di riposo venete, l’appello del sindacato dei pensionati: “Vanno subito riformate. Gli 810 anziani morti per il Coronavirus testimoniano le falle del sistema veneto”

Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp chiedono a palazzo Balbi la riconvocazione immediata del tavolo regionale, l’istituzione di Osservatori provinciali per monitorare costantemente la situazione nelle Rsa. Serve un cambiamento radicale Venezia, 09 giugno 2020 – Cosa succederà nelle case di riposo venete ora che la situazione si sta “normalizzando”…

… continua

Dal Mes 3,5 miliardi potenziali alla sanità veneta: «Possiamo cancellare le liste d’attesa e rafforzare la sanità territoriale»

I sindacati dei pensionati veneti auspicano che l’Italia non perda questa occasione Venezia-Mestre, 29 maggio 2020 – La pandemia da Covid-19 ci ha insegnato due cose: abbiamo pagato cari i 37 miliardi che l’Italia in 10 anni ha disinvestito dal settore sanitario (con un -48% su strutture, attrezzi e macchinari…

… continua

In provincia di Rovigo il 42% dei contribuenti dichiara meno di mille euro netti mensili

I pensionati polesani sono i più “poveri” di tutto il Veneto mentre solo l’1,4% dei cittadini denuncia entrate superiori ai 75 mila euro. L’allarme del sindacato dei pensionati: “diseguaglianze sociali ed evasione fiscale minano l’economia del territorio” Lo Spi Cgil analizza i dati diffusi in questi giorni dal Mef e…

… continua

Nel Veronese il 40% dei contribuenti dichiara meno di mille euro netti mensili.

Ai pensionati scaligeri gli “assegni” più bassi (circa 17.600 euro lordi annui) mentre solo il 2,6% dei cittadini denuncia entrate superiori ai 75 mila euro. Cosa succederà nel territorio Veronese quando l’emergenza sanitaria sarà definitivamente archiviata e i cittadini dovranno fare i conti con la devastante crisi economica? Difficile prevederlo.…

… continua