Pensioni il 10 del mese solo per chi ha l’assegno Inps-Inpdap

La precisazione dell’Istituto di previdenza: sono 800mila persone, per gli altri 15 milioni resta il 1° del mese per gli assegni Inps e il 16 per quelli Inpdap.

“Giudichiamo positivamente la modifica apportata dal governo sull’assurda norma della legge di stabilità riguardante lo slittamento del pagamento della pensione al 10 del mese.

E’ evidentemente il frutto della nostra protesta di fronte all’ennesima ingiustizia perpetrata ai danni dei pensionati italiani.

Questo però non ci basta e ci batteremo affinché la norma sia ritirata per tutti, anche per quegli 800mila che hanno la doppia pensione Inps-Inpdap.

I pensionati hanno sopportato davvero troppo in questi anni. E’ ora di lasciarli in pace”.

Lo dichiarano i Segretari generali di Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil Carla Cantone, Gigi Bonfanti e Romano Bellissima in una nota congiunta.