“Pensa a cosa mangi”: campagna di educazione alimentare

Ha preso il via anche in Veneto la campagna su alimentazione e salute promossa in scala nazionale da Spi Cgil e Federconsumatori, con l’obiettivo di mappare le abitudini alimentari delle persone anziane e predisporre azioni di educazione alla salute e di prevenzione dalle malattie derivanti da una cattiva alimentazione.

Pensa-a-cosa-mangi_locandinaWEBx200pxL’alimentazione assume, con il passare degli anni, un ruolo sempre più importante perché la salute e il benessere dipendono in maniera determinante da cosa e da come mangiamo.

Un sano regime alimentare e il mangiare con piacere possono aiutare a sentirsi più giovani e in forma.

L’iniziativa (che in questa fase di avvio coinvolge anche le regioni del Trentino Alto Adige e del Friuli Venezia Giulia) prenderà le mosse da un questionario compilato a campione in tutti i comuni del Triveneto.

Nella sede dello Spi Cgil regionale di Mestre, si sono dati appuntamento i responsabili delle sedi provinciali del sindacato dei pensionati del Triveneto, per concordare tempi e modi di compilazione e raccolta dei questionari.

All’incontro era presente Beniamino Lami, responsabile nazionale Spi per le politiche del benessere, che ha evidenziato come la crisi di questi anni abbia influito in modo pesante anche sulle abitudini alimentari degli anziani e delle famiglie in genere.

Il responsabile veneto dell’area benessere, Danilo Toccane, ha così sottolineato come il consumo di carne e pesce sia programmato ormai su scadenza mensile e non più settimanale, come frutta e verdura si acquistino alla chiusura dei mercati per approfittare degli sconti sulla merce in scadenza, come sempre più spesso le provvigioni quotidiane, anche i freschi, siano soggette più alla discriminante del portafogli che della qualità.

I questionari saranno fatti compilare e raccolti entro il prossimo mese di marzo, ed elaborati per programmare una campagna di incontri e iniziative tarate puntualmente sulle diverse realtà territoriali.

Scarica QUI la locandina dell’iniziativa.