Linee guida per la contrattazione sociale territoriale – Idee e proposte per una piattaforma regionale

Il 3 Ottobre 2014 il Comitato Direttivo dello Spi del Veneto ha approvato, con voto unanime,un documento che pone alcuni obiettivi. Il filo conduttore delle proposte è fortemente legato ad alcune parole chiave dai contenuti valoriali per lo Spi molto importanti: universalità, equità, progressività, legalità.

Le proposte possono trovare sintesi nei punti seguenti:

  •           rilanciare l’attività della contrattazione sociale territoriale al fine di garantire l’equità nell’applicazione delle imposte locali, l’uniformità nell’accesso e nell’erogazione dei servizi;
  •           individuare le priorità per il confronto con le Istituzioni (Regione, Comuni, Ulss, Aziende Pubbliche);
  •           ampliare la partecipazione e gli spazi di democrazia.

La stesura definitiva del testo (leggi QUI) è arrivata alla fine di un percorso, curato dal Dipartimento Contrattazione Sociale dello Spi Veneto in stretto raccordo con la Segreteria, contrassegnato da diversi incontri con i Territori e con la Cgil Regionale.

Il documento vuole essere una proposta “aperta” sia al nostro interno (Confederazione e Categorie) che all’esterno (Fnp e Uilp) al fine di migliorare la nostra attività sia a livello territoriale che regionale.

Scarica QUI per salvare e stampare la versione integrale del documento.