I sindacati dei pensionati incontrano l’assessore Lanzarin. Turati: “incontro costruttivo”

balbiUn confronto costruttivo, durante il quale abbiamo messo sul tavolo più argomenti, che verranno approfonditi nei prossimi mesi”. Rita Turati, segretaria dello Spi Cgil del Veneto, giudica positivamente l’incontro avvenuto mercoledì 29 luglio, fra i sindacati dei pensionati (oltre allo Spi, anche Uilp e Cisl Fnp) e l’assessore regionale ai servizi sociali Manuela Lanzarin.

Abbiamo consegnato la nostra piattaforma  – spiega Turati – ricordando anche gli impegni presi da Luca Zaia sulla riforma delle Ipab e sulla riorganizzazione della sanità. Di contro, abbiamo espresso preoccupazione sul riordino del sistema sanitario che la Giunta portare a conclusione entro fine anno, evidenziando soprattutto l’eccessivo potere riservato al direttore generale e il rischio marginalizzazione del sociale nella programmazione regionale e territoriale”.

Durante l’incontro sono stati poi affrontati i temi dei piani di zona, del rafforzamento delle servizi territoriali (domiciliarità in testa), del riordino delle Ipab.

Tutti argomenti da approfondire – sottolinea ancora la segretaria dello Spi Venetoe sui quali l’assessore ha mostrato una palese disponibilità al dialogo”.

Dialogo che, se da un lato risulta facilitato dal fatto che a Manuela Lanzarin faranno capo tutte le sette aree che afferiscono alla programmazione dei piani sociali di zona, dall’altro la riorganizzazione della struttura degli assessorati rischia di sminuirne la portata o il valore.

Fare programmazione integrata non sarà facile.

In tale contesto l’assessore, avendo individuato punti di incontro su più temi, oltre alle audizioni, ha comunicato ai sindacato di voler intavolare specifici momenti di approfondimento, da lei definiti “focus”.

Da settembre verranno messi in calendario gli incontri.

Come primo giudizio – conclude Rita Turatiposso dire che abbiamo apprezzato la disponibilità e la competenza dell’assessore. Ora l’attendiamo alla prova dei fatti”.