Confiscati Bene 2.0: 27 febbraio la presentazione del portale di Libera a Mestre

Quanti sono, dove sono, come vengono riutilizzati i beni confiscati in Italia? Confiscati Bene 2.0 è il nuovo portale che offre risposta a queste domande e promuove la trasparenza con l’aiuto di tutti: cittadini, soggetti gestori, pubblica amministrazione.
Illuminare davvero i beni confiscati, attraverso la raccolta dei dati e il monitoraggio civico, consentirà di sottrarli definitivamente alle mani delle mafie e dei corrotti. Il portale di Libera “Confiscati Bene 2.0” sarà presentato mercoledì 27 febbraio nella sede della Cgil regionale (via Peschiera 7, sala XXIII marzo) a partire dalle ore 10.00.
L’iniziativa rientra tra le tante messe in campo in tutti i territori in questo periodo in preparazione della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie del 21 marzo prossimo a Padova.

Questo il programma:

Introduce e coordina

Rosanna Bettella, segreteria SPI CGIL Veneto

Presenta il Portale

Tatiana Giannone, Libera nazionale

Interventi

Roberto Battaglia, Dipartimento Legalità Spi Cgil nazionale

“Nelle nostre mani”, guida ai beni confiscati alle mafie

Paolo Righetti, segreteria CGIL Veneto

Continua l’impegno della Cgil sulla Legalità

Ezio Medeot, segretario generale SPI Cgil Friuli Venezia Giulia

Le iniziative in Friuli VG verso il 21 marzo

Emanuele Passarella, Rete degli sttudenti medi Veneto

Nel profondo Nord Est – studenti contro tutte le mafie

Conclude

Elena Di Gregorio, segretaria generale SPI Cgil Veneto

Guarda la locandina (in pdf)