Pensioni 2021: la proroga dell’Ape sociale e di Opzione donna

Con l’ultima legge di bilancio, il quadro 2021 sulle pensioni è stato aggiornato, confermando le misure di accesso flessibile al pensionamento anticipato prima dell’età anagrafica di 67 anni, attualmente previsti. Parliamo in particolare dell’Ape Sociale e di Opzione Donna, due dei primi risultati portati a casa come sindacati, nonostante l’impossibilità di mobilitarci

Scarica qui il volantino con i requisiti 2021

APE SOCIALE

I requisiti dell’Ape sociale sono i seguenti:

Almeno 63 anni e 30 anni di contributi* al 31.12.2021

Disoccupati  e senza ammortizzatori sociali da almeno 3 mesi; 
Lavoratori che assistono da almeno 6 mesi coniuge, genitore o figlio/a, conviventi in condizione di handicap grave
Invalidi civili con un grado di invalidità pari o superiore al 74%.

Almeno 63 anni e 36 anni di contributi* al 31.12.2021

  • coloro che svolgono lavori gravosi pesanti 

*I requisiti contributivi richiesti sono ridotti, per le donne, di 12 mesi per ogni figlio, nel limite massimo di due anni.

OPZIONE DONNA

Almeno 58 anni (59 con contribuzione autonoma) e 35 anni di contributi* al 31.12.2020

Puoi accedere al pensionamento con un calcolo contributivo 12 mesi dopo il perfezionamento del requisito (18 con contribuzione autonoma)

*Sono esclusi i contributidi disoccupazione e malattia per il perfezionamento dei 35 anni di contribuzione.

COME SI VA IN PENSIONE NEL 2021?

Per sapere come si va in pensione nel 2021 guarda il video realizzato dal patronato INCA CGIL nazionale.

Ricevi tutte le notizie

Iscriviti subito alla nostra Newsletter







Dichiaro di aver letto e compreso la vostra Privacy Policy.*