Pastasciutta antifascista 2021: le iniziative in Veneto

Antifascisti sempre. Ancora di più quando si tratta di ricordare una ricorrenza come quella del 25 luglio 1943 quando la famiglia Cervi, nella piazza di Campegine, offriva la pastasciutta a tutti per la caduta del regime criminale di Benito Mussolini. E così quest’anno celebreremo il 78° anniversario da quella ricorrenza: si tratta di una tradizione anche per la nostra Regione, una tradizione che parla di solidarietà e fratellanza. Nasceva spontaneamente la prima Pastasciutta Antifascista quella sera di luglio del ’43: un po’ improvvisata, un po’ smaniosa di festeggiare una guerra che si pensava arrivata al suo termine, un po’ affamata di vita. E si continua a festeggiare così, in molte città italiane, e in molte città del Veneto, anche grazie all’Istituto Cervi e alla Rete associativa attiva in tutta Italia e vicina alla fondazione dei sette fratelli. Ricordare questa data come Sindacato è un messaggio importante, perché le stituzioni democratiche devono sempre essere molto chiare sul rifiuto del nazifascismo e sulla promozione dei valori della Memoria e della Resistenza.

La Pastasciutta Antifascista in Veneto

BELLUNO

Finalmente, dopo 1 anno e mezzo possiamo rivederci! E l’occasione più lieta è la nostra tradizionale “PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA”. Sabato 24 luglio in Nevegal, località Pus, vi aspettiamo numerosi (porta chi vuoi tu) per passare una giornata insieme tra musica, cultura e “pastasciutta”.

Scarica la locandina

Visita il sito dello Spi di Belluno

ROVIGO

Anche la Casa della Legalità di Salvaterra (Badia Polesine) organizza la Pastasciutta Antifascista il prossimo sabato 24 luglio dalle ore 18.30. L’iniziativa è promossa dallo Spi di Rovigo e coordinata dalla segretaria generale Nicoletta Biancardi. Tra gli interventi ci saranno Pieralberto Colombo segretario generale della Cgil di Rovigo, Antonella Toffanello presidente Anpi Rovigo, Luigo Contegiacomo presisdente dell’Istituto Polesano per la storia della resistenza, IST.POLAREC. Il programma vede la distribuzione della pastasciutta alle ore 20.00 e successivamente l’intrattenimento musicale alle 21.30 con il gruppo musicale Berretto Frigio. A causa del Covid il numero dei partecipanti non supererà le 50 unità per cui sarà necessario concordare la partecipazione telefonano al numero 3707106215 del segretario organizzativo.

Scarica la locandina

VENEZIA

Si rinnova anche quest’anno – dopo l’obbligatoria interruzione dovuta alla pandemia – la tradizione che vede festeggiare in tutta Italia la caduta del fascismo, il 25 luglio del 1943. E proprio quel giorno la Famiglia Cervi, racimolando a credito chili di farina e burro, ideò e cucinò la Pastasciutta Antifascista, per poi caricarla su un carro e portarla in Piazza a Campegine, per offrirla ai paesani e per festeggiare “Il più bel funerale del fascismo” come ebbe a dire Alcide, papà Cervi. E questa emblematica tradizione- proprio per condividerne appieno il significato e il senso di appartenenza – si rinnoverà anche a Mira il 25 luglio a partire dalle ore 18.00, nella Pastasciutta Antifascista organizzata dalle Leghe SPI del Miranese, della Riviera del Brenta e dallo SPI CGIL Metropolitano Venezia.
Per partecipare è obbligatoria la prenotazione e rientrare in una di queste categorie:
-essere già vaccinati
-avere un tampone molecolare effettuato nelle ultime 48 ore
-aver già contratto il Covid 19

Scarica la locandina

Visita il sito dello Spi di Venezia

VICENZA

Storica Pastasciutta Antifascista organizzata come sempre in collaborazione con l’ANPI.
Anche a Vicenza, come a Casa Cervi, il 25 Luglio festeggiamo la caduta del fascismo e l’arresto di Mussolini offrendo un bel piatto di pastasciutta!

Il programma è denso e scoppiettante!

  • Alle 18.00 reading “Come a casa Cervi” con Valentina Brusaferro e Alvise Camozzi, musiche di Igi Meggiorin
  • Dalle 19:00 Pastasciutta offerta come da tradizione
  • Alle 21.00 il grande ritorno dell’Osteria Popolare Berica

PRENOTA il tuo posto compilando il form 👉 forms.gle/8QgSaedM9WBbi8P3A 👈
Per normativa COVID gli ingressi al reading e al concerto sono limitati a 80 posti mentre di pastasciutta ce n’è di più!
Ti chiediamo di non fare l’ingord*: se hai già visto gli ultimi trentacinque concerti dell’OPB lascia spazio a qualcun altro se invece non puoi proprio farne a meno prenotati lo stesso! La PRENOTAZIONE è obbligatoria, per orari e modalità d’ingresso segui le indicazioni che ti arriveranno qualche giorno prima via mail.
Oltre la capienza massima, man mano che i commensali lasceranno l’area, potremo far accedere altre persone.
Insomma faremo del nostro meglio per ricordare quel 25 Luglio 1943 a Campegine, la storia della Famiglia Cervi e per ribadire agli astanti e non solo che Vicenza ama la libertà, la sua Storia, le sue medaglie d’oro e…la pastasciutta!

Scarica la locandina

Scopri l’evento su Facebook

Ricevi tutte le notizie

Iscriviti subito alla nostra Newsletter







Dichiaro di aver letto e compreso la vostra Privacy Policy.*