Montagne in fiamme. La guerra vista dal “Nemico”

Volantino Film Montagne in fiammeL’Associazione per la Pace, ANPI, SPI-CGIL, Unione degli Universitari, Rete degli Studenti Medi, ACS, Centro Studi Ettore Luccini, Donne in Nero vi invitano alla proiezione del film Montagne in fiamme (Berge in Flammen). Anche nel 2016 lo Spi Cgil di Padova intende continuare con le nostre iniziative – film, dibattiti, escursioni – per ricordare il centenario della Prima Guerra Mondiale.
L’obiettivo è quello di far uscire questo anniversario dalla retorica sul completamento del Risorgimento e sulla conclusione del processo unitario del nostro paese per affrontarlo, invece, dal punto di vista dell’immane macello che ha sconvolto l’Europa in quegli anni, mettendo anche in risalto le forme di opposizione alla guerra che ci sono state in tutti i fronti e cercando di capire e comprendere il punto di vista dei cosiddetti “nemici”.
La proiezione di questo film vuole proprio rispondere a tale intenzione.
Altro obiettivo che abbiamo è quello di attualizzare le problematiche che quella tragedia non ha risolto ma ha lasciato insolute. Vent’anni dopo è scoppiato un nuovo conflitto mondiale ed alcune delle cause delle guerre che sono presenti anche nell’Europa di oggi e nel Medioriente hanno origine proprio dal retaggio lasciato dal primo conflitto mondiale. Regia di: Luis Trenker e Karl Hartl. In lingua originale, sottotitolato in italiano

Il film é un documento che esalta la montagna e contro la guerra del 1915- 1918 sul fronte austro-italiano.
L’altoatesino Florian Dimai é soldato nell’esercito austro-ungarico. Dall’alto dei monti egli può vedere il paese natio. Vi abitano ancora la moglie e il bambino. Ma c’è anche un suo amico e compagno di scalate, il conte Arturo Franchini, ufficiale italiano che partecipa alla posa di mine per far saltare gli austriaci sul Col Alto.

Scarica qui la locandina dell’evento.