L’intervista a Rita Turati che lascia la segreteria dello Spi Cgil del Veneto

Un bilancio positivo quello dei 7 anni trascorsi in Veneto da Rita turati in qualità di segretaria generale. E i dati a testimoniano il successo di questo grande lavoro: il tesseramento regionale chiude con un saldo attivo di circa 1000 iscritti e siamo il primo sindacato fra i pensionati in Veneto. “Il merito – secondo quanto affermato dalla Turati – è di tutto il gruppo dirigente: dalla segreteria alle persone che mi sono state a fianco in tutto questo tempo, ma soprattutto il merito va ai compagni e alle compagne che lavorano nelle leghe.Che tutti i giorni non solo tengono aperte le sedi e rispondono con competenza e sensibilità ai tanti problemi che le persone tutte, non solo pensionati, ogni giorno si rivolgono a noi, alla CGIL, ma danno identità politica alla nostra organizzazione contribuendo in modo attivo alla riuscita di tutte le iniziative.
Detto ciò, confesso che mi spiace molto lasciarvi. Pur tra mille difficoltà qui sono stata bene. Vado però tranquilla perché lascio un gruppo dirigente capace, all’altezza del compito complesso che ha avuto davanti in grado di dare continuità all’importante lavoro svolto in questi anni. Grazie a tutti e buon lavoro”.