Il Giardino della Legalità

Laboratorio formativo della legalità – Campolongo Maggiore (Ve) 2/9 settembre 2013

Lo Spi Cgil, con altre associazioni del territorio, organizza la settimana della legalità nella villa confiscata al boss della mafia del Brenta Felice Maniero.

RagazziUvaDal 2 al 9 Settembre 2013 Spi-Cgil di Venezia, Arci, e le associazioni Affari Puliti, Auser e Libera promuovono a Campolongo una settimana pensata per creare una nuova cultura contro le mafie. Una settimana ricca di lavoro di incontri ed esperienze immersi nella legalità nella villa confiscata a Felice Maniero in Via Fermi a Campolongo Maggiore in provincia di Venezia.

Saranno una ventina i ragazzi provenienti da tutta Italia ad essere impegnati nel campo di lavoro per la formazione della legalità. L’iniziativa è promossa dallo Spi Cgil (Lega 3C e Spi Metropolitano di Venezia in collaborazione con Spi Regionale Veneto e Spi Nazionale), Arci e le associazioni Auser, Libera, Affari Puliti. L’obiettivo principale è la costruzione del “Giardino della Legalità” all’interno della villa dell’ex boss della mafia della Riviera del Brenta. Una volta realizzato e attrezzato, sarà a disposizione della cittadinanza per iniziative culturali, musicali, sportive e di socializzazione Un altro luogo confiscato (la “Casa del Sollievo”) costituirà una seconda sede di lavoro”.

CampoLegalita_PomodoriIl programma della settimana per i ragazzi prevede alternativamente fasi di lavoro (al mattino) e di formazione (al pomeriggio). Un altro obiettivo significativo è quello di mettere in relazione i ragazzi che partecipano al campo con la cittadinanza attraverso incontri porta a porta di giorno e incontri serali nei circoli ARCI con i ragazzi del posto per raccontare esperienze vissute negli anni in cui in tutta la zona imperversava la “mafia del Brenta”.

Durante la settimana oltre al lavoro ed alla formazione si svolgeranno molte altre iniziative aperte a tutta la cittadinanza.

  • Martedì 3 ore 16 – incontro con il giornalista del Gazzettino Maurizio Dianese  “Capiamo perché ci stiamo”. Serata in video alle ore 21.30 con “La mala comunicazione” con Ilenia Benetti (neo laureata con tesi su Felice Maniero)
  • Mercoledì 4 ore 10.30 – incontro con il Comune di Venezia (Roberto Turetta e Gianfranco Bettin) su “Nuove mafie a Nordest”. Visita al Ghetto.
  • Giovedì 5 ore 15 – giro della legalità, percorso da farsi in bicicletta con la partecipazione della cittadinanza. Festa aperta in Villa “Un giardino per tutti” con il concerto alle ore 22 della cartoon band “La mente di Tetsuya”.
  • Venerdì 6 ore 16 – incontro con Fabio Malaspina, (Segretario SILP Veneto) e Giordano Sartori (segretario SILP Venezia). Alle ore 21.30 “La buona comunicazione” e fare affari puliti: incontro con imprenditori del territorio.
  • Sabato 7 dalle 9 alle 12 – “Incontro con la costituzione” con Angiola Tiboni, Segretario Generale SPI CGIL Metropolitano di Venezia.  Tiger Experience, allo ZOO delle tigri (altro bene confiscato).
  • Domenica 8 ore 10.30 – incontro con l’autore Massimiliano Nuzzolo che presenta “Fratture” e la “La musica è il mio radar”. Alle ore 17 partita “Un calcio alla mala del Brenta” con la Nazionale Cantanti vs. Affari Puliti allo stadio “W.Martire” di Dolo.