Binario 1, Treviso: fine lavori, spazio aperto alla cittadinanza

panoramicaSono conclusi i lavori sotto il cavalcavia della stazione ferroviaria del capoluogo, in quella che era la sede ex-Actt, abbandonata da oltre 10 anni. A gestire ora questo restaurato e riqualificato spazio cittadino la Rete degli Studenti Medi di Treviso con Unione degli Universitari, A.N.P.I., Libera, Cittadinanza Attiva, AUSER e SPI CGIL.

Sfoglia la gallery della conferenza stampa del 22 luglio 2016 a Binario 1 su Flickr.

I locali, di proprietà del Comune di Treviso sono stati affidati alla Rete e agli altri appartenenti alla cordata dopo un bando pubblico che prevedeva la ristrutturazione degli spazi ma soprattutto un progetto chiaro di riuso. Di qui l’idea di Binario1, “uno spazio della cittadinanza per la cittadinanza stessa, gestito da giovani e rivolto a soddisfarne i bisogni dei trevigiani“.

A4_Binario 1_22luglio2016Dopo l’assegnazione dello spazio, le associazioni scrittrici del progetto si sono trovate il 25 Aprile 2015 a Binario 1, data simbolica e ricca di significato in cui per la prima volta lo spazio è stato aperto alla cittadinanza. E da allora piazzale Duca d’Aosta ha ospitato un vero e attivissimo cantiere che darà alla luce un nuovo polo aggregativo per i giovani e per le associazioni. Il progetto è stato sostenuto e ha ricevuto il contributo dello SPI e della CGIL provinciale, regionale e nazionale.

Ora, in attesa dell’inaugurazione ufficiale il prossimo 14 settembre, in prossimità di un’altra data simbolica, quella del 25 luglio, si vuole rendere conto alla cittadinanza del lavoro fatto.