A Vicenza lo sportello contro le molestie sessuali voluto da Spi, Coordinamento Donne e Cgil

Uno sportello dove donne e uomini possono essere accolti, ascoltati, presi in carico, aiutati: è quello di Vicenza, isitutito dallo Spi, dal coordinamento donne e la Cgil provionciali. Lo sportello offre “presa in carico della persona” vittima di molestie e offre un supporto legale, organizzativo e psicologico.Le molestie sessuali, il mobbing, le discriminazioni sul lavoro sono vere e proprie violenze, che colpiscono in particolare le donne, ma anche ragazzi, precari, omosessuali.

In occasione della giornata internazioanle del 25 novembre inoltre, dedicata all’eliminazione della violenza contro le donne, i coordinamenti donne Spi e Cgil saranno in piazza a volantinare (e non solo) per promuovere lo sportello contro le molestie nato nella Cgil vicentina. 

Ma che cos’è una molestia sessuale?
È qualsiasi comportamento a connotazione sessuale indesiderato da una delle parti e lesivo della dignità della persona.
Sono considerate molestie sessuali sul posto di lavoro ad esempio le insinuazioni e i commenti su caratteristiche, comportamento e orientamento sessuali dell’altro, i contatti fisici indesiderati, l’esposizione di materiale pornografico, le aggressioni sessuali, fino alla violenza carnale. Nella maggior parte dei casi chi subisce molestie sessuali resta in silenzio. Ma il silenzio non consente di debellare questo fenomeno odioso.

Ora nel territorio vicentino c’è un punto d’ascolto, e non solo, in più. Rivolgetevi quindi a:

Cgil Vicenza

Via Vaccari 128
Tel. 0444.564844
segreteria@cgilvicenza.it
www.cgilvicenza.it

Scarica il volantino sullo sportello molestie a Vicenza (in pdf)