6 Maggio: pensionati veneti a Roma per la Carta dei Diritti universali del lavoro

Ci sarà anche una delegazione dello Spi Cgil del Veneto alla manifestazione di sabato 6 maggio indetta dalla Cgil a Roma che mette al centro dell’iniziativa la proposta di legge sulla “Carta dei diritti universali del Lavoro”. I pensionati scenderanno in piazza per sostenere le lotte delle lavoratrici e dei lavoratori ma anche per portare avanti le proprie battaglie.

Saremo a Roma intanto per festeggiare i risultati ottenuti dalla Cgil con l’abolizione dei voucher e con la definizione di regole più giuste per gli appalti – spiega Rita Turati, segretaria generale dello Spi Cgil del Veneto – e per confermare il nostro sostegno alla proposta di legge sulla Carta dei diritti universali del lavoro che entrerà nella fase di discussione entro l’anno. Naturalmente la nostra presenza servirà anche a ribadire la necessità di far decollare il secondo tavolo sulla previdenza dopo quello dello scorso autunno che ha portato risultati molto importanti come l’allargamento della 14esima mensilità. Al centro di questa seconda fase c’è la pensione contributiva di garanzia”.

L’appuntamento del 6 maggio a Roma è fissato per le 14 in piazza San Giovanni Bosco (quartiere Tuscolano-Don Bosco).
Ci sarà live music con Med Free Orkestra e Modena City Ramblers. Dj Mondocane, presenteranno Natascha Lusenti e Dario Vergassola.
Le conclusioni saranno affidate al segretario generale Susanna Camusso.

Scarica la locandina della manifestazione del 6 maggio a Roma (in jpg)

La Carta dei Diritti Universali del Lavoro