‘Un’Europa più giusta per i lavoratori’.

Manifestazione il 26 aprile a Bruxelles.

Il 26 aprile prossimo a Bruxelles si terrà una importante manifestazione per i diritti del lavoro e per una Europa più giusta intitolata “Call to Action for a fairer Europe for workers” (Mobilitazione per una Europa più giusta per i lavoratori).

Si tratta di un appuntamento molto importante legato all’Europa ed ai diritti e al lavoro in un contesto tanto difficile e a ridosso delle imminenti elezioni europee.

Per tale motivo Cgil Cisl e Uil nazionali non solo hanno aderito a tale iniziativa, ma ritengono strategica la partecipazione.

A marzo su Rassegna Sindacale Davide Orecchio aveva illustrato le proposte della Ces, la Confederazione sindacale europea che ha lanciato un suo programma (“Un’Europa più giusta ed equa per i lavoratori”), concordato dalle 90 organizzazioni sindacali nazionali affiliate, in rappresentanza di circa 45 milioni di lavoratori.

“Le elezioni europee – è scritto nel volantino dei promotori – sono le più importanti da decenni. Occorre un’Europa migliore, più sociale e con valori democratici”. “Il Parlamento europeo che eleggeremo a maggio – spiegano – potrebbe contribuire alla corsa al ribasso in termini di salari, tasse e dumping sociale o fare dell’Europa un luogo migliore dove vivere e lavorare”.

“Manifestiamo a Bruxelles – proseguono i sindacati europei – per un’Europa più giusta per i lavoratori, per un’Europa impegnata per la democrazia e la giustizia sociale, per il lavoro di qualità e per salari e pensioni più alti, per transizioni giuste, meno emissioni e per il futuro digitale”. “Manifestiamo – concludono – per dimostrare che il nazionalismo, l’estrema destra e i partiti anti-europei non offrono soluzioni per i problemi che stiamo affrontando oggi”.

Scarica il volantino