Ritorno a casa – Pescantina 1945: la proiezione del film il 14 febbraio con Ivan Pedretti

“Pescantina , 1945, dalla deportazione all’accoglienza” questo il titolo del documentario che sarà proiettato proprio a Pescantina martedì 14 febbraio al teatro comunale “Guido Bianchi”  alla presenza del Segretario generale dello Spi Cgil nazionale Ivan Pedretti. La proiezione del film di Dario Dalla Mura ed Elena Peloso (Italia 2016, 44′) inizierà alle ore 16:00 e sarà introdotta dal Segretario generale dello SPI Cgil di Verona Giuseppe di Girolamo.Il paese di Pescantina nel 1943 è testimone diretto dei drammatici momenti dopo l’8 settembre, quando i treni pieni di deportati politici, ebrei e internati militari percorrono la linea del Brennero, diretti verso i lager nazisti.
Ma, alla fine della guerra, proprio a Pescantina, ritorneranno centinaia di migliaia di ex deportati e internati; qui si fermeranno e troveranno, in un campo allestito dalla cittadinanza, solidarietà, aiuto e accoglienza.

Il documentario ricostruisce e racconta una grande storia di umanità, ancora poco conosciuta attraverso le testimonianze di alcuni protagonisti di quel periodo: deportati, militari e volontari.

All’iniziativa, che è organizzata dallo SPI CGIL  Verona in collaborazione con l’IVESER, Istituto veneziano per la storia della Resistenza e l‘Associazione Memoria Immagine e ha ricevuto il patrocinio del Comune di Verona, interverranno anche Luigi Cadura, sindaco del comune di Pescantina e Dario Dalla Mura ed Elena Peloso, autori del film. Il commento finale è affidato al segretario generale dello SPI CGIL Ivan Pedretti.

Scarica la locandina dell’iniziativa (in pdf)