L’iniziativa del coordinamento donne Spi Cgil di Treviso raccoglie sei mila euro per i terremotati di Arquata

Sei mila euro a favore dei terremotati di Arquata: è questo quanto hanno raccolto a favore della popolazione marchigiana le donne del coordinamento donne dello Spi Cgil di Treviso, grazie a una iniziativa promossa la scorsa settimana. Una cena che ha visto la partecipazione di circa 650 generosissime persone. Ecco di seguito la lettera di ringraziamento del segretario generale dello SPI CGIL di Treviso Paolino Barbiero:

“Care Compagne e Cari Compagni,
la grande partecipazione all’iniziativa promossa dal Coordinamento Donne SPI-Treviso, per la raccolta fondi a favore dei cittadini di Arquata colpiti dal terremoto ha consentito di raccogliere 6.000 Euro, GRAZIE A TUTTI!!
Un segno di solidarietà concreta e di incontro diretto con i rappresentanti dei cittadini di Arquata, che ci consentirà di avviare il percorso per un gemellaggio tra lo SPI-CGIL di Treviso e lo SPI-CGIL di Ascoli Piceno ma anche quello tra il Comune di Maserada di Piave e quello di Arquata. Con molta soddisfazione voglio ringraziare tutti coloro che con l’impegno profuso nell’organizzare e gestire la presenza di oltre 650 persone hanno permesso di far diventare la “Cena per Arquata” un atto importante di sostegno e vicinanza agli uomini e donne a cui il terremoto ha cambiato la vita. Un particolare ringraziamento al Comune di Maserada di Piave, al Circolo Auser “Il Ponte”, al Coro degli Alpini e alle ditte che hanno contribuito alla riuscita della cena. Lo spirito di solidarietà e il lavoro svolto dal Gruppo Donne assieme ai giovani di BINARIO 1 è stato apprezzato e ha commosso i nostri invitati di Arquata e anche a nome loro rinnovo con molta soddisfazione un grazie e un abbraccio a tutti i collaboratori SPI”.