I pensionati veneti alla manifestazione a Ceparana (La Spezia) contro l’ennesimo atto di intimidazione fascista

Uniti contro il fascismo: solidarietà, affetto e vicinanza ai pensionati e ai sindacalisti spezzini vittime nei giorni scorsi di questo odioso gesto. Oggi 21 dicembre anche una delegazione di pensionati del Veneto – partita stamane all’alba – ha raggiunto la sede CGIL di Ceparana (La Spezia) per partecipare alla manifestazione antifascista ed  esprimere la propria solidarietà dopo il grave episodio di intimidazione dei giorni scorsi. Scritte neo naziste, simboli della svastica e minacce sulla porta d’ingresso: è stato Volorio, un pensionato di 75 anni – che dal lunedì al sabato apre questa sede offrendo aiuto e assistenza ai tanti anziani e pensionati della zona –  a trovare lo striscione con la svastica.

In tanti da tutta Italia sono presenti al presidio per contrastare questo fascismo che ritorna e per difendere i valori e i principi su cui è basata la nostra Costituzione nata dalla Resistenza.
Una manifestazione per dire no ai nuovi fascismi, per difendere i valori della democrazia e della nostra Costituzione. Vietato farsi intimidire.