“Adotta un cane o un gatto adulto”: la campagna di Lav e sindacati dei pensionati

Cadotta un cane LAV e SPIamilla è una pensionata e da due settimane vive con la sua anziana amica Minù, uno splendido gatto adulto, con il quale sono ormai inseparabili. Dario, 75 anni, da un mese ha preso con sé Nanà, un dolce meticcio di 9 anni e adesso sono grandi amici. Ecco semplici esempi di come due vite condannate al randagismo si siano incontrate con due esseri umani in cerca di una compagnia fuori dal comune. In tale contesto, la Lav (Lega Anti Vivisezione), in collaborazione con il sindacato dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil, promuove la campagna “adotta un gatto o un cane adulto”, iniziativa che mira a dare una nuova possibilità a questi animali altrimenti condannati a una vita di sofferenza dietro le sbarre di un canile o di un gattile e a fornire nuovi stimoli alla persona anziana, che può trarre benefici dal prendersi cura di un altro essere vivente.

Adotta un cane campagna LavPer il pensionato, tra l’altro, l’impegno può risultare meno gravoso di quanto si possa pensare, perchè l’animale adulto, in genere, ha già imparato le regole della convivenza domestica, è meno vivace di un cucciolo quindi richiede energie contenute e, infine, avendo conosciuto l’abbandono e la sofferenza della vita in un canile, sarà grato per sempre (e ne darà costantemente prova) a chi lo ha accolto nella propria casa.

Per maggiori informazioni, ecco i contatti dei referenti Lav in Veneto:
BASSANO DEL GRAPPA
contatto referente: 348/0407684
BELLUNO
contatto referente: 329/0439861
PADOVA
contatto referente: 320/7598238
ROVIGO
contatto referente: 329/7934814
TREVISO
contatto referente: 346/7465558 (ore serali)
VENEZIA
contatto referente: 348/0407952
VERONA
contatto referente: 339/1108543
VICENZA
contatto referente: 348/0408396