Tornado in Riviera, 10 mila euro dallo SPI Cgil Nazionale e Veneto e dalla CGIL per Ceod di Dolo colpito dal tornado

tornadoLo Spi CGIL Veneto assieme allo SPI nazionale, la CGIL e lo SPI di Venezia hanno consegnato al direttore dell’Ulss 13 Gabriele Angiolelli un assegno di 10 mila euro da destinare al Ceod, (Centro Educativo Occupazionale Diurno che assiste i ragazzi con disabilità) colpito dal tornado dello scorso 8 luglio. La donazione servirà per completare i lavori di restauro e per acquistare i nuovi arredi per il centro educativo. Danni ingenti avevano infatti reso inagibile la struttura in seguito alla tromba d’aria e subito dopo i primi sopralluoghi e l’accertamento delle difficoltà strutturali da parte dei vigili del fuoco, gli ospiti sono stati accolti negli altri Ceod del territorio, tra Premaore, Campolongo e Mira, fino alla consueta pausa estiva delle attività.

assegnoI soldi della donazione permetteranno quindi all’Ulss 13 di acquistare una nuova cucina, i tavoli da lavoro, gli armadietti e tutto quello che il vortice del tornado a spazzato via con sé quel giorno d’estate e che è necessario ripristinare per far sì che il Ceod possa riavviare le sue attività.

Il Ceod, grazie anche a questa donazione, può così ripartire: dal 31 agosto, grazie all’impegno e alla volontà di chi ha lavorato intensamente durante l’estate per rimetterlo in sicurezza, il centro diurno riabilitativo per giovani disabili appare completamente rimesso a nuovo. “Un grazie di cuore – ha commentato il direttore Angiolelli alla consegna dell’assegnoa tutti quelli che si sono prodigati per rimettere, in tempi record, la struttura nelle condizioni di riprendere le attività. Torneremo operativi dalla fine di settembre, massimo inizi ottobre”.