Sotto l’ala dello Spi-Cgil

Tanti i benefici dell’essere pensionato “attivo” 

Con l’iscrizione al sindacato si può contare su una rete capillare di assistenza personale, per problemi fiscali, sanitari, previdenziali

Si è aperta nelle prime settimane dell’anno, ma in questi giorni entra nel vivo la campagna di tesseramento allo Spi-Cgil Veneto, il sindacato radicato nel territorio con migliaia di iscritti, attivisti e volontari impegnati quotidianamente nell’assistenza alle persone, non solo pensionati. Sì, perché Spi-Cgil, nella sua “mission” ha la difesa dei diritti delle persone, a tutto tondo. I campi in cui opera sono caratterizzati dalla contrattazione sociale, in campo socio-sanitario legata alle condizioni delle persone, con i comuni sui costi e sull’accesso ai servizi in base al reddito dei pensionati, fino alla contrattazione sul rapporto dei pensionati rispetto alla tassazione regionale e locale.

Lo Spi-Cgil, attraverso le “Leghe”, è presente su tutto il territorio regionale, con sedi operative dove vengono offerti servizi di tutela e informazione, con particolare attenzione alla tutela personale degli associati. Alla Lega-Spi si rivolge direttamente il singolo pensionato per la soluzione di problemi di vario genere, rinviando ad altre strutture (come l’Inca) quando è necessario rispondere a esigenze specifiche. Favorire la pratica della partecipazione alla vita sociale, politica e sindacale rappresenta per lo Spi elemento fondamentale della cittadinanza e, insieme al gioco democratico, premessa indispensabile della società del benessere e del ben vivere. Tra i grandi temi dello Spi-Cgil ci sono quindi la sicurezza , il benessere delle persone (con attività collaterali all’apprendimento e allo studio, come l’università della terza età), una visione paritaria tra uomo e donna (con un percorso della componente femminile con la sua propria specificità), la formazione e l’informazione.

E poi c’è una specificità importante che è quella della Memoria, un punto qualificante dell’attività culturale del sindacato. Lo SPI non fa ricerca storica ma è testimone della memoria (dalla Resistenza alle grandi lotte sociali e per il lavoro) e promuove le condizioni per cui le persone possano parlare di sé, del proprio vissuto. Il pensionato iscritto godrà inoltre di innumerevoli vantaggi nel rapporto con enti e aziende convenzionate: dai dentisti di Coop Dentale agli audiologi di Amplifon, i dietisti di Naturhouse,  dai servizi bancari, assicurativi e finanziari di Veneto Banca, Agos Ducato, Unipolgruppo e Salute&Diritti, all’assistenza fiscale e previdenziale di Caaf Nordest e Inca Cgil, fino ai servizi culturali e di volontariato di Auser.

Spi-Cgil si trova in tutte le provincie del Veneto, coordinate dalla struttura regionale che ha sede a Mestre, in via Peschiera, 5. Tel.0415497888  e-mail: spi@veneto.cgil.it

Le sedi provinciali sono:

Belluno
Viale Fantuzzi 19 Tel. 0437-948046-7-8-9 e-mail spi.bl@veneto.cgil.it

Padova 
Via Longhin,117/121 Tel.0498944221 e-mail: spi.padova@mail.cgil.it

Rovigo
Via Calatafimi, 1/B Tel. 0425-377311 e-mail spi.rovigo@veneto.cgil.it

Treviso 
Via Dandolo,2 Tel.0422409252 e-mail: segreteria.spi@cgiltreviso.it

Venezia 
Via Ca`Marcello,10 Tel.0415491204 e-mail: spimetro.venezia@veneto.cgil.it

Verona
Via Settembrini, 6 Tel. 045-8674611 e-mail spi.verona@mail.cgil.it

Vicenza
Via Vaccari, 128 Tel. 0444-566369 e-mail spi.vicenza@mail.cgil.it