Risparmio energetico: ecco tutte le detrazioni

Avete svolto interventi di recupero del patrimonio edilizio finalizzati al risparmio energetico oppure all’utilizzo di fonti rinnovabili di energia nel 2018? Bene, per beneficiare della detrazione del 50 per cento è indispensabile inviare una comunicazione all’Enea, questo perchè la Finanziaria 2018 ha previsto l’obbligo di inviare un’apposita comunicazione analogamente a quanto già previsto per le detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica. L’Enea, incaricata del monitoraggio, avrà il compito di elaborare le informazioni trasmesse dai contribuenti e di inviare una relazione sui dati raccolti ai ministeri dello Sviluppo economico e dell’Economia, alle Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano. L’invio dei dati deve avvenire entro 90 giorni a partire dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo, con un’unica eccezione per gli interventi la cui data di fine lavori (o collaudo) ricade nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 21 novembre 2018: in questo caso il termine dei 90 giorni decorre dal 21 novembre 2018 e scadrà quindi il 19 febbraio 2019.

Recentemente l’ENEA ha messo on line l’atteso sito attraverso il quale dovranno essere comunicati i dati relativi ai sottocitati interventi terminati nel 2018.

L’elenco dei lavori che obbligano all’invio della comunicazione è questo di seguito:

STRUTTURE EDILIZIE
  • Riduzione della trasmittanza delle pareti verticali che delimitano gli ambienti riscaldati all’esterno, dai vani freddi e dal terreno;
  • Riduzione delle tramittanze delle coperture che delimitano gli ambienti riscaldati all’esterno e dai vani freddi;
  • riduzione della trasmittanza termica dei pavimenti che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno dai vani freddi del terreno.
INFISSI
  • Riduzione della trasmittanza dei serramenti comprensivi di infissi che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno e dai vani freddi.
IMPIANTI TECNOLOGICI
  • Installazione di un solare termico per la produzione di acqua calda e/o il riscaldamento degli ambienti;
  • Sostituzione di generatori di calore con caldaie a condensazione per il riscaldamento degli ambienti (con o senza produzione di acqua calda sanitaria) o per la sola produzione di acqua calda per una pluralità di utenze ed eventualmente adeguamento dell’impianto;
  • Sostituzione di generatori con generatori di calore ad aria a condensazione ed eventuale adeguamento dell’impianto;
  • Pompe di calore per climatizzazione degli ambienti ed eventuale adeguamento dell’impianto;
  • Sistemi ibridi (caldaia a condensazione e pompa di calore) ed eventuale adeguamento dell’impianto;
  • Microgeneratori;
  • Scaldacqua a pompa di calore;
  • Generatori di calore a biomassa;
  • Installazione di sistemi di contabilizzazione del calore negli impianti centralizzati per una pluralità di utenze;
  • Installazione di sistemi di termoregolazione e building automation;
  • Installazione di impianti fotovoltaici.
ELETTRODOMESTICI DI CLASSE A/A+ (solo se collegati ad un intervento di recupero edilizio iniziato nel 1.1.2017)
  • Forni
  • Frigoriferi
  • Lavastoviglie
  • Piani di cottura elettrici
  • Lavasciuga
  • Lavatrici
TERMINE DI PRESENTAZIONE PER GLI INTERVENTI 2018                      

A regime, la trasmissione dei dati va effettuata entro 90 giorni dalla data di ultimazione dei lavori/collaudo.

Per gli interventi la cui data di fine lavori (come da collaudo delle opere/certificato di fine lavori/dichiarazione di conformità) è compresa tra il 1.1 e il 21.11.2018 (data di apertura del sito) il termine dei 90 giorni decorre dal 21.11.2018 e pertanto l’invio va effettuato entro il 19.02.2019.

COMUNICAZIONE ENEA: RIEPILOGHIAMO LE DATE

Data fine lavoro/collaudo fino al 31.12.2017        Comunicazione ENEA NON RICHIESTA

Data fine lavoro/collaudo dal 1.1 al 21.11.2018  Comunicazione ENEA Entro il 19.02.2019

Data fine lavoro/collaudo dal 22.11.2018             Comunicazione ENEA entro 90 giorni dalla fine lav/coll.

Per accedere alla compilazione della dichiarazione in esame è necessario effettuare la registrazione al sito dell’ENEA. La registrazione può essere effettuata direttamente dal contribuente o da un intermediario abilitato.

Si ricorda che il CAAF NORDEST è un soggetto intermediario abilitato ed è perciò possibile effettuare la registrazione per suo tramite.

Per ulteriori informazioni o per un appuntamento contattate la sede più vicina qui