Lo Spi del Veneto esprime solidarietà alle compagne e alla Cgil di Padova, accusate dalla Regione per le azioni a difesa della 194

Lo Spi Cgil del Veneto esprime piena e totale solidarietà alle compagne e alla Camera del lavoro di Padova poste sotto attacco dall’inqualificabile comunicato stampa della Regione Veneto sull’applicazione della legge 194.
Noi confermiamo l’esistenza di un diffuso ed allarmante contesto di difficoltà di accesso per le donne ai servizi previsti dalla legge 194 mentre, per contro il comunicato stampa della Regione non fa altro che ribadire un’impostazione che vuol negare le criticità e prefigura uno scenario che implica una visione oscurantista della società.
In altri termini si vuole colpire anche la Cgil per indebolire la nostra azione. Emerge altresì una grave e palese lesione alla privacy delle persone coinvolte.
Tutto ciò non ci fermerà !Intendiamo andare avanti con le azioni a difesa della legge 194 e della sua totale applicazione  per la piena attuazione del diritto delle donne all’autodeterminazione.