Comunicati Stampa

In 700 a Vicenza per difendere i diritti e la dignità dei pensionati. Pronta la mobilitazione in tutto il Veneto. Le richieste: «Fiscalità più equa, rivalutazioni e una legge nazionale per la non autosufficienza»

Dopo la grandissima partecipazione alla manifestazione unitaria nazionale del 9 febbraio a Roma #FuturoalLavoro, 700 pensionate e pensionati sono oggi a Vicenza per continuare la mobilitazione e far sentire la propria voce anche a livello “locale”. I pensionati di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp del Veneto si sono ritrovati…

… continua

COSTO DELLA VITA E RIVALUTAZIONE, AD APRILE ARRIVANO I TAGLI DEGLI ASSEGNI PER 400 MILA PENSIONATI VENETI

Di Girolamo (Spi Cgil): “siamo il bancomat del governo, noi continueremo la nostra mobilitazione” Le lettere dell’Inps stanno già arrivando nelle case di molti pensionati veneti. E la comunicazione non è di quelle gradite. L’Ente previdenziale, infatti, annuncia che l’assegno è stato ricalcolato secondo l’articolo 1, comma 260, della legge…

… continua

DONNE DISCRIMINATE ANCHE SULLA PREVIDENZA: LE PENSIONATE VENETE PERCEPISCONO LA METÀ RISPETTO AI “COLLEGHI” MASCHI

Donne discriminate nel mondo del lavoro? Non solo. Donne discriminate anche nel mondo delle pensioni. Perchè, se è vero che gli stipendi per le lavoratrici in troppi settori (e a parità di mansione) sono decisamente inferiori a quelle degli uomini, anche gli assegni previdenziali confermano lo stesso poco invidiabile trend.…

… continua

FEMMINICIDIO A MARGHERA: CLAUDIA BORTOLOZZO UCCISA DAL MARITO. Bettella, coordinamento Donne Spi Cgil: “si trattava, pare, di persone con disagio mentale. Ci lasciano stupite le prime dichiarazioni, che nessuno avesse sospettato. L’attenzione dei servizi sociali e sanitari che li avevano in carico doveva essere massima”

Venezia, 22 febbraio 2019 – Ennesimo femminicidio in Veneto: è accaduto poche ore fa a Marghera. La vittima, Claudia Bortolozzo, 52 anni, uccisa per mano del marito. Uno schema che si ripete perché la caratteristica principale dei femminicidi è la maturazione in ambito familiare o all’interno di relazioni sentimentali. “Leggiamo…

… continua

Situazione drammatica, questa è solo la punta dell’iceberg. Nel nostro territorio tre anziane su quattro vivono con meno di 750 euro lordi al mese

Alessandro Chiavelli, segretario generale dello Spi Cgil di Padova, commenta così la notizia del furto al supermercato da parte di una 75enne di Ponte di Brenta. “Serve un intervento da parte della politica, noi continuiamo con le nostre campagne e le nostre iniziative a favore di pensionate e pensionati” “La…

… continua

La legge di bilancio toglie ai comuni veneti 110 milioni di euro. L’allarme dello Spi regionale: “per i cittadini piú tasse e meno servizi”

La legge di bilancio? Ai Comuni veneti “costerà” circa 110 milioni di euro, in media quasi 200 mila euro per ogni singolo comune. Una vera e propria batosta – provocata dai tagli ai trasferimenti e dalla riduzione del fondo Imu/tasi – che potrebbe tradursi in un innalzamento delle imposte locali,…

… continua

In 500 oggi a Venezia al presidio unitario regionale contro la manovra «Basta pagare di tasca nostra la crisi»: così la delegazione ricevuta in Prefettura

«Avevamo chiesto un tavolo di confronto e ci hanno risposto con questa manovra, che mira a fare cassa sulle tasche dei pensionati. Siamo stanchi di pagare con le nostre risorse la crisi di dieci anni fa. Viviamo in un’epoca di totale rottamazione degli anziani, la cui dignità andrebbe invece rispettata…

… continua

Fusioni dei comuni veneti, un “affare” da 118 milioni di euro per 82 mila cittadini.A tanto ammonterebbero le risorse a disposizione delle nuove amministrazioni se domenica prossima vincessero i “sì”.

Più servizi, meno tasse, amministrazioni più snelle ed efficienti, minori costi istituzionali. Saranno questi, secondo lo Spi Cgil del Veneto, i principali risultati che si otterranno a partire da domenica se i cittadini decideranno di dire “sì” alle fusioni dei 26 comuni veneti coinvolti nella votazione. Per il sindacato dei…

… continua

La solitudine? Ne soffre una pensionata veneta su tre. A rivelarlo una indagine svolta dal Coordinamento donne dello Spi Cgil regionale.

Qual è il vero “male” che affligge le anziane della nostra regione? Semplice, la solitudine. Un sentimento molto diffuso soprattutto quando si superano i 70 anni e che diventa ancora più marcato se si resta vedove o se non si hanno grandi relazioni con i figli. Proprio le difficoltà relazionali…

… continua